Come stimolare la produzione di collagene in menopausa

come stimolare il collagene in menopausa

Il collagene va incontro ad un processo degenerativo che raggiunge livelli importanti dopo i 50 anni, con il sopraggiungere della menopausa. Gli squilibri ormonali e metabolici che avvengono nel corpo della donna in questa fase della vita, infatti, danno un’ulteriore spinta al deterioramento delle proteine strutturali, come il collagene e l’elastina. Di conseguenza, la pelle appare più secca, opaca e flaccida, le rughe si intensificano e possono formarsi macchie scure sul viso.

Per contrastare la perdita di collagene in menopausa, può essere utile stimolarlo attraverso piccoli gesti e abitudini quotidiane.

L’alimentazione è la chiave per produrre più collagene

alimentazione per integrare il collagene

Mangiare cibi ricchi di collagene, come la carne, il pollo e il salmone, può aiutarti a compensare la perdita di questa proteina.

Nella carne, ad esempio, il collagene è presente sotto forma di corda che unisce i fasci muscolari. Purtroppo, quando la carne è cucinata alla griglia, questa corda rimane molto dura e risulta immangiabile. Per fare il pieno di collagene, scegli tagli di carne per brodo o per spezzatino e cuocili ad una temperatura minima di 70 gradi per almeno 4 ore, in modo che il collagene si sciolga e renda la carne morbida.

Un vero e proprio concentrato di collagene è il brodo di ossa, meglio se arricchito con verdure, che offrono al corpo le vitamine di cui ha bisogno. Questa bevanda è considerata un vero e proprio elisir anti-age da molte star di Hollywood, come le bellissime Salma Hayek e Halle Berry.

Vi sono poi tutta una serie di alimenti che stimolano la produzione di collagene, pur non contenendolo. Si tratta soprattutto di vegetali, come gli agrumi, ricchi di vitamina C, i frutti di bosco, le verdure a foglia verde e i legumi.

Il massaggio del viso, l’alleato anti-invecchiamento delle donne in menopausa

massaggio per rassodare la pelle in menopausa

Un altro modo per favorire il collagene e l’elastina dopo la menopausa è quello di effettuare regolarmente un massaggio del viso ad hoc. Può essere richiesto all’estetista o eseguito in autonomia attraverso tutta una serie di gesti, tra cui movimenti circolari, pizzicotti e stiramenti della pelle. Ti basterà fare una piccola ricerca su YouTube per trovare tutorial completi su questo tipo di massaggi.

In alternativa, puoi optare per un massaggiatore viso antirughe, uno speciale dispositivo che esegue il massaggio in modo automatico, o per un apparecchio per la radiofrequenza viso, che sfrutta le onde radio per generare calore e trasmetterlo agli strati cutanei più profondi, stimolando la produzione di collagene ed elastina.

Gli integratori di collagene per una pelle più giovane ed elastica

integratori di collagene

Oltre ad essere prodotti di tendenza, gli integratori di collagene da bere sono soluzioni efficaci per riattivare il collagene dopo i 50 anni. Contengono collagene idrolizzato in forma liquida, proveniente da fonti animali (pesci, bovini, suini e pollame) o vegetali.

Puoi trovarli in farmacia e online sotto forma di collagene in polvere, da disciogliere nell’acqua o nelle tue bevande preferite, di fialette o di flaconcini.

Spesso arricchiti con altre sostanze benefiche per la pelle, come acido ialuronico e vitamina C, gli integratori di collagene sono un vero toccasana contro le rughe e la perdita di elasticità cutanea.

I cosmetici anti-age

una donna di 50 anni mentre applica la crema anti age

Anche se il collagene contenuto nelle creme rassodanti e antirughe non è in grado di integrare la perdita di collagene interna alla pelle, risulta comunque molto utile per idratare il viso.

Il retinolo, invece, con la sua azione esfoliante, è uno degli attivi più potenti per stimolare il collagene in modo naturale e rendere la pelle più morbida e luminosa. Puoi acquistarlo in tutte le farmacie o online, sotto forma di siero o crema.

Tuttavia, poiché il retinolo può causare secchezza e arrossamenti alle pelli più sensibili, è spesso preferibile usare prodotti più soft, come i sieri al bakuchiol o le creme a base di acido ialuronico, dalla forte azione idratante e anti-age.

Anche il burro di karité, ricco di grassi e vitamine, è un alleato prezioso per il benessere della pelle in menopausa.

L’importanza dello sport a 50 anni

una donna in menopausa mentre fa attività fisica

Fare sport ci rende più belle, non solo perché aiuta a mantenersi in forma, ma anche perché rende la pelle del viso più soda ed elastica.

Quando facciamo attività fisica, infatti, migliora la circolazione sanguigna e si innalza la temperatura cutanea, con effetti benefici sull’idratazione e l’elasticità della pelle, come dimostrato da uno studio giapponese.

Le attività da preferire sono quelle di tipo aerobico, come la camminata veloce, la bicicletta e il nuoto.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *