| 

Fame nervosa: rimedi naturali e consigli per bloccarla

bloccare la fame nervosa

Hai presente quell’impulso che ti spinge a mangiare anche quando lo stomaco non brontola? Il suo nome è fame nervosa, la sua missione è quella di placare una sensazione di ansia attraverso l’assunzione di cibo.

La fame emotiva è in grado di strapparti dalle tue attività in qualsiasi momento della giornata e spingerti in cucina, al bar o davanti al distributore dell’ufficio. Può addirittura svegliarti di notte per farti mangiare.

A questo punto, ti starai chiedendo se è possibile bloccare la fame nervosa e come fare. La risposta alla prima domanda è sì, e in questo articolo esploreremo i rimedi naturali più efficaci per vincere questa battaglia.

Cos’è la fame nervosa

La fame nervosa, nota anche come fame emotiva, è un fenomeno caratterizzato da un forte desiderio di cibo non dovuto ad una reale necessità fisica, ma piuttosto a fattori emotivi e psicologici.

Questo tipo di fame si manifesta spesso in risposta allo stress, all’ansia, alla noia o alle emozioni negative. Le persone che sperimentano la fame nervosa tendono a cercare cibi ricchi di zuccheri o carboidrati raffinati, come snack industriali, dolci e fast food, nella speranza di alleviare temporaneamente il disagio emotivo.

Tuttavia, questi cibi non soddisfano realmente il bisogno psicologico sottostante; al contrario, possono peggiorare la situazione scatenando il senso di colpa e dando il via ad un ciclo di alimentazione incontrollata, inasprendo la sensazione di ansia e frustrazione.

È importante comprendere che la fame nervosa non è semplicemente una mancanza di volontà o un problema di autodisciplina, bensì un meccanismo complesso legato all’interazione tra le emozioni e l’appetito.

5 rimedi naturali efficaci contro la fame nervosa

Esistono diversi rimedi naturali che possono aiutare a ridurre la fame nervosa e favorire il controllo dell’appetito. Ecco i più efficaci:

Bevi una tisana zenzero e limone

tisana zenzero e limone

Negli ultimi anni, lo zenzero ha conquistato largo spazio nella cucina occidentale, ma l’aspetto culinario non è l’unico motivo per cui è così apprezzato. Tra le sue proprietà principali ci sono quelle dimagranti: oltre a facilitare il processo digestivo, lo zenzero stimola il metabolismo, portandolo a lavorare più velocemente.

L’aspetto che più ci interessa in questa sede è la sua capacità di bloccare gli attacchi di fame nervosa. Ogni volta che provi il desiderio di mangiare, invece di buttarti su dolci o snack salati, prova a bere una tisana detox a base di zenzero e limone. Puoi trovare le classiche bustine già pronte al supermercato, oppure prepararla da te in questo modo:

  • versa l’acqua in un pentolino
  • sbuccia un pezzetto di radice di zenzero e taglia 3 fettine sottili
  • metti lo zenzero nell’acqua, insieme ad uno spicchio di limone
  • metti sul fuoco e fai sobbollire per 10 minuti
  • togli dal fuoco, lascia riposare 5 minuti e filtra il liquido
  • dolcifica l’infuso con un cucchiaino di miele e bevi

I benefici di questo rimedio non riguardano solo la linea. Lo zenzero è anche un antinfiammatorio naturale, in grado di alleviare raffreddore, mal di gola e tosse, oltre ad essere un toccasana per il sistema immunitario.

Scopri i benefici di assumere zenzero e curcuma a digiuno

Sconfiggi la fame nervosa con il tè verde

tè verde

Il tè verde è una tipologia di tè particolarmente ricca di proprietà antiossidanti. I polifenoli contenuti nelle foglie di Camellia sinensis sono gli anti-radicali più potenti in natura (superano perfino la vitamina E e la vitamina C).

Il tè verde è un vero e proprio farmaco naturale in grado di ridurre il colesterolo, sostenere le funzioni cardiache e prevenire la perdita delle facoltà cognitive. Inoltre, grazie al suo contenuto di metilxantine, accelera il metabolismo e favorisce la perdita di peso.

Ma il green tea può essere d’aiuto anche per controllare la fame nervosa psicosomatica. Preparare un infuso è semplicissimo:

  • Versa l’acqua in un pentolino e portala quasi all’ebollizione
  • Spegni il fuoco e versa nell’acqua quasi bollente 1 cucchiaino di foglie di tè verde
  • Copri e lascia in infusione per 3 minuti
  • Filtra l’infuso

Il tè verde è anche un ottimo rimedio detox, utile per sgonfiare la pancia, combattere la ritenzione idrica e ridurre la cellulite. A questo scopo, si consiglia di consumare due tazze di infuso al giorno lontano dai pasti.

Scopri il potere saziante della curcuma

fame nervosa rimedi naturali

Grazie alle sue proprietà curative, la curcuma è utilizzata da secoli nella medicina ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese.

Il principio attivo più importante di questa spezia è la curcumina, che svolge una potente azione antinfiammatoria, utile ad alleviare i malanni di stagione e i dolori articolari.

La curcuma è un ottimo rimedio per la fame nervosa, perché aiuta a regolare il senso di sazietà. Utilizzarla è semplicissimo: puoi aggiungere la curcuma in polvere alle verdure spezza-fame e agli infusi, oppure assumerla sotto forma di integratore dimagrante.

Assumi un integratore anti-fame a base di alghe

alghe

Avrai certamente sentito parlarle della spirulina, un’alga azzurra unicellulare che vive nelle acque salmastre, diffusa soprattutto nelle zone tropicali e subtropicali.

Il suo utilizzo alimentare è molto antico e risale alle civiltà precolombiane. La sua ricchezza di proteine, amminoacidi essenziali e lipidi polinsaturi ne fanno un super food utilizzato per migliorare i livelli generali di salute.

La spirulina ha un forte potere saziante. Ecco perché oggi possiamo trovarla all’interno degli integratori alimentari per bloccare la fame nervosa.

Ricchissima di vitamine e minerali, quest’alga è anche un ottimo ricostituente. Tra i benefici che le sono attribuiti, ci sono il miglioramento del sistema immunitario e l’abbassamento dei livelli di colesterolo cattivo. Inoltre, la presenza di antiossidanti la rende un ottimo alleato di giovinezza.

Un altro potente blocca fame naturale è l’alga wakame, ricca di fibre solubili che si gonfiano all’interno dello stomaco, donando un’immediata sensazione di sazietà.

Mastica qualcosa di amaro

cibo dal sapore amaro che aiuta a controllare l'appetito

Prova ad assumere alimenti amari durante i tuoi attacchi di fame nervosa. Ti basterà preparare un decotto di tarassaco, oppure masticare qualche foglia di radicchio o di rucola.

Anche il cioccolato fondente, caratterizzato da un alto contenuto di cacao, ha un sapore amaro che può aiutarti a bloccare la fame nervosa. Mangiane un pezzettino quando ne senti il bisogno, senza superare i 30 grammi al giorno.

Questi alimenti contengono composti amari, come i fitonutrienti, che possono influenzare positivamente i recettori del gusto e le risposte ormonali nel nostro corpo. Stimolano la produzione di enzimi digestivi, che a loro volta aumentano la secrezione di succhi gastrici e biliari. Questo processo contribuisce ad una migliore digestione e influenza i segnali di sazietà.

Inoltre, alcuni composti presenti negli alimenti amari, come i glucosinolati e i polifenoli, hanno dimostrato di avere effetti positivi sul metabolismo. Possono aiutare a ridurre l’infiammazione, migliorare la sensibilità insulinica e regolare il metabolismo dei lipidi, influenzando indirettamente la sensazione di fame e l’appetito.

Prodotti per bloccare la fame nervosa

In farmacia e online, puoi trovare alcuni prodotti naturali che aiutano a bloccare la fame nervosa. Spesso questi integratori non si limitano a ridurre l’appetito, ma hanno anche un’azione diretta sul metabolismo, portandolo a lavorare più in fretta per bruciare calorie.

Fame nervosa notturna? Placala con la valeriana

fame nervosa notturna

La valeriana è una pianta a fiore appartenente alla famiglia delle Valerianacee, la cui radice e le cui radichette sono utilizzate nella preparazione di infusi, rimedi omeopatici e farmaci naturali per alleviare lo stress e curare i disturbi del sonno.

La valeriana aiuta a frenare la fame nervosa serale e notturna. I suoi principi attivi hanno effetti sedativi su sistema nervoso centrale, con un meccanismo d’azione simile a quello dei farmaci benzodiazepinici, benché meno potente.

In genere è utilizzata sotto forma di estratto secco titolato in acidi valerenici. La dose consigliata è di 300-500 mg diari, da suddividere in due somministrazioni. Per placare gli attacchi di fame notturni, è importante assumere una delle due somministrazioni circa mezzora prima di coricarsi.

Consigli per combattere la fame emotiva

Includere i rimedi naturali che abbiamo visto nella tua routine giornaliera può aiutarti a bloccare gli attacchi di fame nervosa, ma per ottenere risultati definitivi è necessario apportare alcune modifiche allo stile di vita. Vediamo quali:

  1. Mangia lentamente e in modo consapevole
  2. Consuma alimenti ricchi di fibre per favorire la sazietà.
  3. Bevi almeno 2 litri di acqua durante la giornata per ridurre la sensazione di fame e mantenerti idratata.
  4. Fai una passeggiata o dedicati ad un’attività fisica per distrarre la mente dalla fame nervosa.
  5. Pratica tecniche di rilassamento, come la meditazione e lo yoga.
  6. Consuma pasti equilibrati e regolari
  7. Evita il consumo di zuccheri raffinati che possono innescare la fame nervosa.
  8. Mantieni uno stile di vita attivo per ridurre lo stress e la fame emotiva.
  9. Riduci il consumo di caffeina, ché può aumentare l’ansia e la sensazione di appetito.
  10. Fai spuntini con frutta fresca o verdure croccanti per soddisfare il desiderio di masticare senza assumere un eccesso di calorie.
  11. Utilizza tisane calmanti, come la camomilla o la melissa, per lenire i nervi e ridurre la fame nervosa.
  12. Parla del problema e condividi le tue emozioni con persone di fiducia.
  13. Dormi a sufficienza per mantenere equilibrati i livelli degli ormoni dell’appetito.
  14. Evita le circostanze che possono scatenare la fame nervosa.
  15. Mantieni uno stato emotivo positivo e cerca di ridurre lo stress attraverso hobby o attività che ti appassionano.
  16. Chiedi supporto a un nutrizionista o a uno psicologo specializzato in disturbi alimentari

Ricorda che ogni individuo è unico e potrebbe essere necessario sperimentare diverse strategie per trovare ciò che funziona meglio per te.

Cibi che aiutano a controllare la fame nervosa

alimenti che placano la fame nervosa

Quando si tratta di controllare la fame nervosa, una corretta scelta dei cibi può svolgere un ruolo cruciale. Optare per alimenti che favoriscono la sazietà e forniscono una nutrizione

equilibrata può aiutare a soddisfare l’appetito senza compromettere la salute. Ecco alcuni cibi che possono essere utili:

  1. Alimenti ricchi di fibre: le fibre alimentari, come frutta, verdura, legumi e cereali integrali, aiutano a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e a mantenere la sensazione di sazietà più a lungo. Includere una varietà di alimenti ricchi di fibre nella dieta può contribuire a ridurre la fame nervosa.
  2. Proteine magre: le fonti di proteine, come carne magra, pesce, uova, latticini a basso contenuto di grassi e legumi, possono fornire una sensazione di pienezza che aiuta a controllare la fame nervosa. Le proteine richiedono più tempo per essere digerite e possono aiutare a bloccare l’appetito, evitando eccessivi picchi di fame.
  3. Grassi sani: gli acidi grassi omega-3 presenti in alcuni alimenti, come pesce grasso, semi di lino, avocado e noci, aumentano il senso di sazietà. Integrare una quantità adeguata di grassi sani nella dieta può aiutare a controllare la fame psicologica e a mantenere l’equilibrio emotivo.
  4. Alimenti ricchi di triptofano: il triptofano è un amminoacido che favorisce la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore che regola l’umore e l’appetito. Gli alimenti ricchi di triptofano includono il tacchino, il salmone, le uova, i semi di zucca e i latticini. Consumare questi cibi può contribuire a bilanciare l’umore e ridurre la fame nervosa.
  5. Snack salutari: optare per spuntini sani può aiutare a gestire la fame nervosa. Frutta fresca, noci, semi o uno yogurt greco sono ottime opzioni che forniscono nutrienti importanti e contribuiscono a mantenere un livello costante di energia senza innescare una spirale di alimentazione incontrollata.
  6. Cibi ricchi di magnesio: il magnesio è un minerale che può aiutare a ridurre l’ansia e a migliorare l’equilibrio emotivo. I cibi ricchi di magnesio includono spinaci, mandorle, semi di zucca, banane e cioccolato fondente. Assicurati di includere questi alimenti nella tua dieta per promuovere la sensazione di calma e ridurre la fame nervosa.

Strategie per gestire lo stress e controllare l’appetito

gestire la fame nervosa con la meditazione

La gestione dello stress è fondamentale per controllare la fame nervosa e mantenere un equilibrio emotivo e alimentare. Ecco alcune strategie che puoi adottare per gestire lo stress e ridurre la tendenza alla fame nervosa:

  1. Identifica le fonti di stress: fai un’analisi delle tue fonti principali di stress e cerca di individuare i modi per ridurle o gestirle in modo più efficace. Puoi adottare strategie come la pianificazione del tempo, la delega delle responsabilità o l’apprendimento di tecniche di gestione dello stress.
  2. Crea una routine di relax: dedica del tempo ogni giorno ad attività che ti rilassino e ti aiutino a ridurre lo stress. Può essere un bagno caldo, la lettura di un libro, l’ascolto di musica rilassante o la pratica di un hobby che ti piace. Assicurati di rendere queste attività una parte regolare della tua routine quotidiana.
  3. Esercizio fisico regolare: l’esercizio fisico è un potente modo per ridurre lo stress e migliorare il benessere generale. Trova un’attività che ti piace, che sia una passeggiata, una corsa, una lezione di yoga o un’attività all’aperto, e praticala regolarmente. L’esercizio fisico rilascia endorfine, sostanze note come “ormoni del benessere”, che possono aiutare a ridurre lo stress e migliorare l’umore.
  4. Meditazione: la pratica regolare della meditazione può aiutare a sviluppare una maggiore consapevolezza emotiva, consentendo di identificare le emozioni e le sensazioni che scatenano la fame nervosa. Attraverso la meditazione, si impara a osservare queste emozioni senza giudicarle, ma semplicemente riconoscendole come parte dell’esperienza umana.
  5. Alimentazione equilibrata: una dieta equilibrata e ricca di nutrienti può influire positivamente sul tuo stato emotivo. Assicurati di consumare frutta, verdura, cereali integrali, proteine magre e grassi sani. Evita il consumo eccessivo di zuccheri raffinati e cibi ad alto contenuto di grassi saturi, poiché possono contribuire all’instabilità dell’umore e alla fame nervosa.
  6. Supporto sociale: parla con persone di fiducia, come amici o familiari, delle tue preoccupazioni e del tuo stress. Avere un sostegno sociale può aiutarti a condividere le tue emozioni, a trovare soluzioni e a ridurre la sensazione di isolamento. Se necessario, cerca anche il supporto di un terapista.

Rimedi farmacologici per la fame nervosa

I rimedi farmacologici per la fame nervosa, noti come farmaci anoressizzanti, hanno la capacità di ridurre il desiderio di cibo. Questi farmaci agiscono tipicamente stimolando il centro di sazietà o inibendo quello della fame.

È importante notare che molti di questi farmaci presentano effetti collaterali significativi, alcuni dei quali possono essere molto gravi, il che ha portato al loro ritiro dal mercato.

Attualmente, i farmaci disponibili in farmacia per il trattamento della fame nervosa sono utilizzati principalmente per la gestione della depressione o dell’obesità e richiedono una prescrizione medica. E’ fondamentale consultare un medico prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *