gymnema per dimagrire
 | 

Gymnema: perché fa dimagrire?

Uno dei segreti per perdere peso, è eliminare quella pressante voglia di dolce che ci spinge a consumare cibi zuccherini in grande quantità. La Gymnema, una pianta rampicante originaria delle foreste tropicali, ha proprio questa capacità.

Cos’è la Gymnema?

La Gymnema sylvestre è un arbusto legnoso appartenente alla famiglia delle Asclepiadaceae, diffusa soprattutto in India, in Australia e in alcune regioni dell’Africa.

Nell’ambito della medicina ayurvedica è conosciuta come gurmar, che significa “distruttore dello zucchero“. Questa pianta ha, infatti, proprietà ipoglicemizzanti che la rendono un alleato prezioso per la buona riuscita delle diete dimagranti.

3 motivi per cui la Gymnema aiuta a perdere peso

La Gymnema contiene diversi composti attivi, tra cui gli acidi gymnemici, molecole simili al glucosio che possono avere effetti sul metabolismo degli zuccheri e sull’appetito.

Grazie all’azione anti-zucchero di questi acidi, la Gymnema aiuta a dimagrire in 3 modi:

  • Riducendo l’assorbimento degli zuccheri e abbassando la glicemia
  • Aumentando il metabolismo
  • Sopprimendo la “voglia di dolce

Quest’ultimo aspetto è quello che desta più curiosità. Come fa una pianta a ridurre il desiderio di mangiare dolciumi? La risposta è semplice: contiene una sostanza, la guarnarina, che agisce sulle papille gustative, limitando la percezione del sapore dolce.

Gymnema e perdita di peso: cosa dice la scienza?

Come abbiamo visto, la Gymnema sembra avere proprietà straordinarie che la rendono l’alleata ideale per il buon successo di un regime dimagrante.

Ma, a livello pratico, questa pianta anti-zucchero funziona davvero? Qual è l’opinione scientifica a questo proposito?

Purtroppo, gli studi scientifici sull’azione dimagrante della Gymnema sono limitati. La maggior parte di essi, infatti, non è stata effettuata sugli esseri umani, ma sui topi.

  • In uno studio della durata di tre settimane sui topi, si è osservata una riduzione del peso corporeo negli esemplari a cui è stato somministrato un estratto acquoso di Gymnema sylvestre.
  • In un secondo studio, i ratti sottoposti a una dieta ad alto contenuto di grassi e trattati con un estratto della pianta hanno mostrato un aumento di peso inferiore rispetto al gruppo di controllo (1).
  • Uno studio condotto su 60 persone moderatamente obese, a cui è stato somministrato un estratto di Gymnema, ha evidenziato una diminuzione del peso corporeo del 5-6%, insieme ad una riduzione dell’apporto alimentare (2).

Per il momento, dunque, non è possibile parlare di vere e proprie prove scientifiche a sostegno delle proprietà dimagranti della Gymnema.

Come assumere la Gymnema

La Gymnema può essere assunta sotto diverse forme. Le più diffuse, quanto meno in occidente, sono gli integratori e le tisane.

Integratori

Gli integratori alimentari a base di Gymnema sono utilizzati soprattutto nel controllo del peso e del diabete. Possono essere in capsule, polvere o liquidi (tintura madre), e possono contenere altri estratti vegetali, come Griffonia, Cannella, Garcinia e Spirulina.

Ogni integratore contiene differenti dosaggi di principi attivi, per cui è importante rispettare scrupolosamente la posologia riportata in etichetta. 

Tisane a base di Gymnema

E’ sempre piacevole bere un tè o una tisana. E allora perché non unire l’utile al dilettevole preparandone una a base di Gymnema? Basta acquistare le foglie essiccate in erboristeria e bollirle per 5 minuti. Successivamente, si tolgono dal fuoco e si lasciano in infusione per almeno 10 minuti. Infine si filtra l’infuso e si sorseggia, anche freddo, 30 minuti prima dei pasti.

Dosi e quando assumerla

Il dosaggio ideale per godere di tutti i benefici dimagranti della Gymnema è 500 mg. E’ importante assumere gli integratori o le tisane una mezzora prima dei pasti, così da limitare l’assorbimento intestinale degli zuccheri ingeriti.

Controindicazioni ed effetti collaterali della Gymnema

Sebbene l’integrazione con Gymnema alle dosi consigliate sia considerata sicura, alcune categorie di persone – come i bambini e le donne in gravidanza o in fase allattamento – dovrebbero consultare un medico prima di assumere l’estratto.

Inoltre, poiché la Gymnema può influenzare l’assorbimento dei farmaci ipoglicemizzanti e dell’insulina, non deve essere assunta contemporaneamente con la metformina o con altri farmaci per il diabete. 

Un dosaggio eccessivo potrebbe causare effetti collaterali, come mal di testa, nausea e vertigini.

Per tutte queste ragioni, è consigliabile consultare un medico prima di prendere qualsiasi integratore a base di Gymnema.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *