integratore d-chiro-inositolo e myo-inositolo

D-chiro inositolo e il myo inositolo sono due inositoli. Si tratta di molecole coinvolte in numerosi processi biologici, dotate di una struttura simile a quella del glucosio, pur non essendo zuccheri.

All’interno del nostro corpo, gli inositoli svolgono importanti funzioni: regolano il metabolismo degli zuccheri, proteggono l’integrità delle membrane cellulari, contrastano lo stress ossidativo. Numerose ricerche hanno dimostrato i loro benefici nella cura della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e dell’infertilità.

Pur essendo spesso definito “vitamina B7“, l’inositolo non è una vitamina. Viene prodotto dal corpo in modo autonomo, ma è anche presente in alcuni alimenti. Eventuali carenze possono essere trattate con specifici integratori, utili soprattutto in caso di PCOS e insulino-resistenza.

Differenza tra d-chiro inositolo e myo inositolo

Il nostro corpo produce elevate quantità di myo inositolo che, attraverso l’azione dell’enzima epimerasi, viene convertito in d-chiro inositolo, la forma biologicamente attiva.

Sia il myo inositolo che il d-chiro hanno un ruolo biologico importante. Entrambi sono secondi messaggeri dell’insulina, ma hanno funzioni differenti:

  • Il myo inositolo è coinvolto nell’attivazione dei trasportatori e nell’utilizzo del glucosio. Media l’assorbimento del glucosio e il segnale del FSH (ormone follicolo stimolante).
  • Il d-chiro inositolo è coinvolto nella sintesi e nella conservazione del glicogeno. Numerosi studi dimostrano come un deficit nella produzione di questa molecola (a sua volta causato da un deficit dell’enzima epimerasi o da un maggiore catabolismo del d-chiro inositolo prima della filtrazione renale) sia alla base dell’insulino-resistenza.

Gli studi hanno evidenziato come entrambi gli stereoisomeri siano importanti nella cura dell’insulino resistenza e della PCOS. Recentemente, è stato evidenziato come i risultati migliori si ottengano assumendo una miscela di myo inositolo e d chiro inositolo secondo la proporzione 40:1.

Integratore di d-chiro inositolo e myo inositolo: a cosa serve

Assumere un integratore di d-chiro inositolo e myo inositolo può apportare numerosi benefici. La vitamina B7 svolge infatti molteplici azioni all’interno dell’organismo:

  • riduce la risposta insulinemica al carico di glucosio
  • stimola la produzione di lecitina, una sostanza che pulisce le arterie e riduce il colesterolo nel sangue
  • depura il fegato, impedendo la formazione di depositi di grasso
  • combatte ansia e stress
  • migliora l’ovulazione
  • favorisce una buona qualità ovocitaria
  • aiuta a mantenere la memoria

Inoltre, è stato ampiamente dimostrato come gli inositoli siano un approccio efficace per il trattamento della sindrome metabolica.

Integratore di d-chironisotolo e myo inositolo per la fertilità

integratore inositolo fertilità

Il 99% del pool intracellulare di inositoli presente nelle ovaie di una donna sana è costituito da myo inositolo, mentre la parte restante è composta da chiro inositolo. Nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è stata riscontrata una carenza di myo inositolo associata ad un deficit del segnale del FSH. Inoltre, nelle pazienti affette da PCOS il rapporto tra myo inositolo e d-chiro inositolo appare alterato: l’iperinsulimia associata alla sindrome provoca un eccesso di d-chiro inositolo a discapito del myo inositolo.

La carenza di myo inositolo nelle ovaie nella PCOS compromette il segnale del FSH, che presiede la maturazione dei follicoli, riducendo la qualità ovocitaria e provocando episodi di anovulazione. Allo stesso tempo, dosaggi elevati di d-chiroinositolo per un periodo prolungato possono portare a produrre ovociti di scarsa qualità.

Già negli anni Novanta, alcuni studi hanno riscontrato una correlazione tra myo inositolo e fertilità. La ricerca in quest’ambito ha fatto passi importanti, tanto che oggi è prassi la somministrazione di integratori di d chiro inositolo e myo inositolo alle pazienti che soffrono di PCOS, ovaio multifollicolare o che faticano a rimanere incinta.

Recentemente è stato dimostrato come la supplementazione con myo inositolo e d chiroinositolo ripristini i parametri metabolici delle donne affette da PCOS in modo più rapido rispetto al solo myo inositolo.

Il myo inositolo aiuta a ridurre i sintomi della PCOS e la secrezione di ormoni maschili associata a questa sindrome. Inoltre, migliora la scomposizione dei grassi con conseguente riduzione del peso e del colesterolo. Questa molecola viene somministrata frequentemente anche alle donne che si sottopongono a tecniche di riproduzione assistita, indipendentemente dalla presenza di PCOS. Alcuni studi dimostrano infatti un miglioramento della qualità ovocitaria ed embrionale a seguito della terapia.

L’integrazione di d-chiroinositolo e myo inositolo si è rivelata benefica anche per l’infertilità maschile, con aumento del numero e della motilità degli spermatozoi.

Scopri i migliori integratori per la fertilità!

Integratore di d-chiroinositolo e myo inositolo: qual è il migliore?

Il nostro corpo è in grado di produrre autonomamente l’inositolo. E’ anche possibile trovarlo in alcuni alimenti, come la frutta, la verdura, il lievito di birra, i cereali integrali, la soia, il tuorlo d’uovo e il fegato. Una carenza di questa sostanza può provocare eczemi, disturbi della circolazione, stitichezza, anomalie degli occhi, caduta dei capelli e colesterolo alto. Quando l’assunzione quotidiana non è sufficiente, in caso di determinate patologie (PCOS, insulino resistenza, sindrome metabolica) o per ottenere una migliore qualità ovocitaria, potrebbe essere necessario assumere un integratore.

Quanto assumerne

Non è ancora stato chiarito quale sia la dose ottimale di inositolo da assumere. Per quanto riguarda il myo inositolo, i dosaggi consigliati variano da 1 a 12 g al giorno. Generalmente, le cause farmaceutiche che producono integratori di inositolo suggeriscono l’assunzione di 1000-4000 mg al giorno di myo inositolo.

Quale scegliere

Non esistono molti prodotti che contengono contemporaneamente myo inositolo e d-chiro inositolo. Uno dei più consigliati da medici e ginecologi è Dikirogen Zero. Nella confezione ci sono 30 bustine, ognuna della quali contiene 2000 mg di myo inositolo e 400 mg di d-chiro-inositolo, oltre a 400 mcg di acido folico e 10 mg di manganese. La casa farmaceutica che lo produce consiglia l’assunzione di una bustina al giorno.

Un altro integratore di d-chiro inositolo e myo inositolo molto valido è Nosifol-D. Il formato è da 30 bustine, ognuna delle quali contiene 2000 mg di myo inositolo e 50 mg di d-chiro-inositolo, oltre a vitamina D, acido folico, vitamina B6, vitamina B12, betaina e zinco. Si assume una bustina al giorno sciolta in un bicchiere d’acqua.

Scopri qual è il miglior acido folico per rimanere incinta!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *