Olio di cocco: come usarlo per sbiancare i denti

olio di cocco sui denti

L’olio di cocco è un potente alleato della nostra igiene orale. Elimina i batteri che causano placca, carie e parodontiti, allevia le infiammazioni gengivali e aiuta a sbiancare i denti in modo naturale.

In questo articolo, vediamo 4 modi efficaci per utilizzare l’olio di cocco sui denti!

1 – Oil Pulling con olio di cocco

Uno dei trattamenti naturali più efficaci per ottenere denti più bianchi con l’olio di cocco è l’oil pulling, che in italiano si traduce con “estrazione dell’olio” o “tirare l’olio”.

Si tratta di una tecnica ayurvedica antichissima (risale addirittura a 4.000 anni fa!) che consiste nel risciacquare tutto il cavo orale con oli vegetali. I batteri presenti nella bocca si legano alle sostanze contenute nell’olio, e vengono sputati insieme ad esso alla fine del trattamento.

Fare l’oil pulling è davvero molto semplice. Ti basterà mettere in bocca un cucchiaio di olio di cocco e iniziare a “tirarlo” su tutta la dentatura, ma anche su gengive, lingua e palato. Tienilo in bocca per circa 20 minuti. Infine, sputa l’olio in un fazzoletto e lava i denti come d’abitudine.

Il trattamento non presenta controindicazioni e può essere ripetuto ogni giorno, preferibilmente il mattino, prima di fare colazione.

Grazie all’oil pulling con l’olio di cocco, è possibile eliminare i batteri e le tossine presenti nella bocca, prevenendo diversi disturbi del cavo orale, come carie, placca, tartaro, parodontiti e infiammazioni gengivali.

Il risultato sarà visibile anche a livello estetico, i denti appariranno più bianchi e lisci, facendoti tornare la voglia di sorridere. Inoltre, grazie alla completa rimozione dei batteri, anche l’alito sarà più profumato.

2 – Olio di cocco per lavare i denti

Un altro metodo interessante per sbiancare i denti con l’olio di cocco, è quello di aggiungerlo al dentifricio. Puoi anche utilizzarlo per preparare un dentifricio sbiancante fai da te.

Ti basteranno:

  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 4 gocce di olio essenziale di menta

Per la buona riuscita di questa ricetta, l’olio di cocco deve essere solido. Se si trova allo stato liquido (come accade quando la temperatura ambiente è elevata), tienilo in frigo finché non si sarà solidificato.

Versa l’olio di cocco in una ciotola con il bicarbonato e l’olio essenziale di menta, e mescola bene tutti gli ingredienti. Conserva questa pasta dentale in un barattolo di vetro e utilizzala per lavare i denti, come faresti con qualsiasi dentifricio.

Grazie alle proprietà antibatteriche e antisettiche dell’olio di cocco, questo dentifricio ti aiuterà a rimuovere le tossine presenti sulla superficie dei denti e negli spazi interdentali. E’ molto utile per prevenire la formazione di carie e tartaro. Un consiglio in più: strofinalo anche sulla lingua per eliminare i batteri che provocano l’alitosi!

A proposito, qui trovi altri rimedi naturali per combattere l’alito cattivo!

Non dimenticare di usare il filo interdentale e il collutorio per completare la tua igiene orale.

3 – Trattamento sbiancante con olio di cocco puro

Puoi anche applicare l’olio di cocco direttamente sui denti per sbiancarli ed eliminare le macchie di té, caffè e nicotina. Questo metodo ti aiuterà anche a mantenere le gengive sane, lenendo eventuali infiammazioni.

Ti basterà prelevare un cucchiaino di olio e stenderlo bene sui denti e sulle gengive, aiutandoti con lo spazzolino o con un cotton fioc. Se l’olio di cocco è allo stato solido, non preoccuparti: si scioglierà all’interno della bocca, disinfettando il cavo orale e sbiancando i denti.

Tieni il rimedio sui denti per circa 15-20 minuti, evitando di bere, mangiare o fumare. Trascorso questo tempo, risciacqua bene la bocca.

Per una perfetta pulizia del cavo orale, ricorda di effettuare ogni 6 mesi la pulizia dal dentista.

4 – Curcuma e olio di cocco per denti più bianchi

curcuma e olio di cocco per sbiancare i denti

Un rimedio naturale molto in voga per avere denti più sani e più bianchi consiste nell’applicare su tutta la dentatura un composto a base di curcuma e olio di cocco.

Prepararlo è semplicissimo: ti basterà mescolare in una ciotola un cucchiaio di olio di cocco e uno di curcuma, fino ad ottenere una pasta cremosa. Adesso distribuisci il rimedio sui denti e attendi circa 5 minuti. Infine risciacqua.

Utilizza l’olio di cocco e la curcuma sui denti due volte a settimana fino ad ottenere il livello di sbiancamento desiderato.

Oltre a rendere il sorriso più splendente, questo rimedio ha la capacità di uccidere i batteri presenti nel cavo orale, eliminando la placca e la patina giallastra. Non ci sono controindicazioni, se non per lo spazzolino, le cui setole potrebbero tingersi permanentemente di giallo! Ti consigliamo, quindi, di dedicare uno spazzolino apposito a questo trattamento.

Olio di cocco per i denti: dove comprarlo?

L’olio di cocco può essere acquistato in farmacia, in erboristeria, su Amazon, nei negozi di prodotti naturali e perfino nei supermercati più riforniti.

Visto che andrà a diretto contatto con il cavo orale, è fondamentale che il prodotto prescelto sia di ottima qualità. L’olio di cocco da usare sui denti deve presentare tre caratteristiche principali. Deve essere:

  • biologico
  • puro
  • spremuto a freddo
olio di cocco biologico

Olio di Cocco Biologico NaturaleBio – prezzo 12,59 €

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *