Il tarassaco aiuta a dimagrire? Come usarlo?

tarassaco

Se stai cercando un modo naturale per perdere peso e sgonfiarti, il tarassaco è la soluzione che fa al caso tuo. Ha proprietà diuretiche che riducono la ritenzione idrica e la cellulite: questo significa che assumendolo ti sentirai più snella e leggera.

Ma non è finita qui, perché il tarassaco ha anche proprietà termogeniche che favoriscono un metabolismo più veloce e sano.

Se vuoi conoscere tutte le sue proprietà e sapere come usarlo per dimagrire, non perderti la lettura di questo articolo.

Proprietà del tarassaco

Il tarassaco, noto anche come “dente di leone“, è una pianta erbacea che cresce spontaneamente un po’ in tutto il mondo. Le sue foglie dentellate e i fiori gialli luminosi nascondono un tesoro di benefici per la salute.

Una delle proprietà più celebrate di questa pianta è l’azione diuretica. I suoi composti chimici, tra cui i flavonoidi e l’inulina, stimolano i reni a produrre più urina. Ciò aiuta soprattutto chi soffre di ritenzione idrica e cellulite.

L’inulina contenuta nelle foglie e nella radice del dente di leone è ottima anche per la digestione: in particolare, stimola la produzione di succhi gastrici e migliora il transito intestinale.

Il tarassaco è molto utilizzato anche per la sua azione depurativa: stimolando l’attività del fegato, della bile e dei reni, aiuta il corpo a depurarsi dalle tossine.

Inoltre, è ricchissimo di antiossidanti, tra cui spiccano i flavonoidi e i carotenoidi, che aiutano a combattere lo stress ossidativo e proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

La presenza di vitamine e minerali essenziali, come la vitamina A, la vitamina C e il potassio, conferisce a questa pianta proprietà immunostimolanti e migliora la salute della pelle.

Il tarassaco fa dimagrire?

Grazie ad una combinazione di proprietà diuretiche, depurative e metaboliche, il tarassaco può aiutare a perdere peso.

L’azione dimagrante è triplice:

  • Favorisce la diuresi: i flavonoidi presenti nel tarassaco riducono la ritenzione idrica e il gonfiore; in questo modo, il corpo apparirà più snello e modellato.
  • Depura il corpo: il dente di leone promuove l’eliminazione delle tossine che bloccano il metabolismo, aumentando il consumo di calorie.
  • Stimola il metabolismo: in particolare, facilita la scomposizione e l’eliminazione dei grassi accumulati nel corpo.

Sappi, però, che il tarassaco non è una soluzione miracolosa. Come tutte le erbe drenanti, può rappresentare un valido aiuto nel tuo percorso di dimagrimento, ma deve essere associato ad una dieta sana e all’esercizio fisico regolare.

Come usare il tarassaco per perdere peso

tarassaco per dimagrire

Se vuoi iniziare a integrare il tarassaco nella tua dieta, devi sapere che hai a disposizione diversi modi per farlo.

La modalità più semplice ed economica è quella di preparare una tisana. Procurati le foglie di dente di leone essiccate (le vendono in erboristeria) e mettine 1 cucchiaio colmo in una tazza. Versaci sopra l’acqua bollente e lascia in infusione circa 7 minuti. Una volta che la tisana è pronta, puoi berla calda o fredda, a seconda delle tue preferenze.

Tieni presente, però, che il tarassaco ha un sapore amaro: se non lo gradisci, puoi aggiungere un cucchiaino di miele all’infuso per addolcirlo.

In alternativa, in farmacia e in erboristeria puoi trovare integratori a base di tarassaco sotto forma di compresse, capsule, sciroppi o tinture. Rappresentano un modo comodo per integrare quest’erba nella dieta quotidiana, ma sono più costosi rispetto alla tisana. Il dosaggio ideale varia da 500 a 1500 mg al giorno, a seconda del prodotto.

Il tarassaco può essere consumato anche come alimento. Puoi usare le foglie più giovani per preparare delle insalate o delle torte salate, mentre le radici sono un’ottima alternativa al caffè.

Il tarassaco può essere usato in qualsiasi momento della giornata. Se lo prendi prima dei pasti, può aiutarti a stimolare la digestione e favorire l’assorbimento dei nutrienti.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L’utilizzo del tarassaco è considerato sicuro. Tuttavia, consulta il tuo medico prima di assumere questa pianta se:

  1. Sei allergico alle piante della famiglia delle Asteraceae, come margherite, camomilla o ambrosia.
  2. Stai assumendo medicinali diuretici o farmaci per il diabete: il tarassaco potrebbe influenzare i loro effetti.
  3. Sei diabetico, in quanto il tarassaco potrebbe influenzare i livelli di zucchero nel sangue.
  4. Sei incinta o stai allattando: non ci sono abbastanza evidenze scientifiche per stabilire la sua sicurezza in questi casi.

Non ci sono, invece, controindicazioni per quanto riguarda la tiroide, neppure per chi soffre di tiroidite di Hashimoto.

Alcune persone particolarmente sensibili ai composti del tarassaco potrebbero sperimentare disturbi gastrointestinali, come nausea, crampi addominali o diarrea. Se sorgono sintomi di questo tipo, interrompi l’assunzione e consulta il tuo dottore.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *