Zinco e fertilità femminile: la relazione c’è e ha a che fare con la qualità ovocitaria

Zinco e fertilità femminile: la relazione c’è e ha a che fare con la qualità ovocitaria

La fertilità femminile è influenzata da diversi fattori; uno di questi è la quantità di zinco presente nel nostro corpo. E’ stato infatti dimostrato come questo minerale influisca sulla funzionalità ovarica e come il suo esaurimento interrompa la maturazione delle uova.

La carenza di zinco può causare infertilità nella donna? Come migliorare i livelli di questo minerale? Ecco un’analisi attenta del problema sulla base degli studi scientifici a nostra disposizione.

Zinco, essenziale per le donne che vogliono rimanere incinta

Lo zinco svolge un ruolo cruciale nell’ovulazione e nel ciclo mestruale. Bassi livelli di zinco possono comportare squilibri ormonali, problemi di funzionalità ovarica, fino ad arrivare, in alcuni casi, all’assenza di ovulazione. Di conseguenza, una carenza di questo minerale può rendere difficile il concepimento.

Lo zinco influisce sulla fertilità della donna in diversi modi, tra cui:

  • Favorisce la produzione ottimale delle uova: il nostro corpo ha bisogno di buoni livelli di zinco per produrre uova che possano essere fecondate
  • Aiuta a mantenere livelli adeguati di liquido follicolare: se questo non è sufficiente, l’uovo non potrà compiere il suo viaggio attraverso le tube
  • Regola i livelli ormonali (per essere certa che i tuoi valori siano corretti chiedi al medico di prescriverti i dosaggi ormonali, analisi del sangue che rilevano i livelli dei tuoi ormoni nelle diverse fasi del ciclo)
  • Previene il rischio di aborto: bassi livelli di zinco sono stati associati ad aborti precoci
  • Aiuta a ridurre la dimensione dei fibromi, che spesso sono causa di infertilità

Lo zinco sembrerebbe avere un ruolo anche nella fertilità maschile. E’ stato dimostrato che le concentrazioni di questo minerale sono significativamente più basse nei maschi infertili. Tuttavia, secondo uno studio del National Institute of Child Health Development, gli integratori di zinco, commercializzati come trattamento contro l’infertilità dell’uomo, non sembrano migliorare la qualità dello sperma.

Relazione tra zinco e fertilità

zinco favorisce maturazione ovociti
Ovocita maturo

La correlazione tra zinco e fertilità femminile è stata analizzata nel 2010 da un gruppo di scienziati della Northwestern University. Secondo lo studio (riportato da La Stampa nell’articolo Per concepire c’è bisogno dello zinco), per produrre ovuli sani sono necessarie grandi quantità di zinco.

La ricerca ha mostrato come le uova dei topi, di fronte ad una disponibilità maggiore di zinco, tendessero ad assorbirne il 50% più del normale, in modo da raggiungere velocemente e senza intoppi la maturità, ed essere pronte per la fecondazione.

Lo zinco è stato l’unico metallo capace di cambiare il processo di maturazione dell’ovulo. Al contrario, una carenza di zinco mette gli ovuli in pausa poco prima della fecondazione.

Come assumere zinco per migliorare la fertilità femminile

Seguire una dieta varia è fondamentale per avere il giusto apporto di vitamine e minerali. L’attuale RDA per lo zinco è di 8 mg per le donne e 11 mg per gli uomini.

zinco per rimanere incinta

Una carenza di zinco nella donna può comportare diversi sintomi, tra cui:

  • stanchezza
  • problemi cutanei
  • abbassamento delle difese immunitarie
  • perdita dei capelli (scopri la correlazione tra zinco e capelli!)
  • disturbi del sonno
  • infertilità

Per prevenirla, spesso è sufficiente integrare questo minerale attraverso l’alimentazione. Esso è contenuto soprattutto in:

  • noci
  • anacardi
  • frutti di mare
  • fagioli
  • mandorle
  • arachidi
  • ceci
  • lenticchie
  • quinoa
  • semi
  • carne magra

Assumere la giusta dose di zinco è fondamentale per migliorare l’ovulazione e massimizzare le possibilità di concepimento.

Integratori di zinco

Lo zinco può essere assunto anche attraverso appositi integratori. In commercio si trovano sia multivitaminici (dai un’occhiata agli integratori per rimanere incinta!) che supplementi specifici a base di zinco. Consigliamo vivamente di affidarsi solo a prodotti di comprovata qualità, come Picozinco della Solgar, a base di zinco picolinato, una forma particolarmente biodisponibile per l’organismo. Ogni dose (mezza capsula) contiene 11 mg di zinco, una quantità perfetta per migliorare la fertilità femminile!

Acquista su Amazon ad un prezzo eccezionale!

Leggi anche: l’acido folico aiuta a rimanere incinta?

Redazione

DonnaTempo è una rivista online dedicata alla donna. I temi trattati rispecchiano il complesso universo femminile, dal benessere psicofisico ai segreti di bellezza, dalla maternità alla vita di coppia, dalla crescita culturale al divertimento e ai viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.